Schede di memoria: migliori prodotti di Aprile 2021, prezzi, recensioni

Quando acquisti una macchina fotografica, la scelta della scheda SD di memoria si limita spesso ad una preferenza improvvisata e superficiale. Si tende a favorire la capienza della scheda SD optando, semplicisticamente, quella con più GB possibile.
Tale scelta, oltre che sconsiderata, può rivelarsi anche infelice. Prima di capirne il perché, specifichiamo però cosa sia una scheda SD. Sostanzialmente è una parte di semiconduttore con la capacità di memorizzare dei dati. In fotografia, è il supporto su cui salviamo gli scatti della nostra camera. Ma non tutte le schede sd sono uguali.

Impara a selezionare le schede SD

Le schede SD possono essere adoperate per memorizzare qualsiasi tipologia di file: dalle fotografie ai documenti alla musica. “SD” è l’acronimo di “Secure Digital”, quindi “sicurezza digitale”. Su una scheda SD, infatti, è possibile difendere i propri dati, attraverso la crittografia.

Questo lavoro non viene effettuato automaticamente, ma può essere circoscritto dall’utente realizzando delle chiavi di crittografia. Le caratteristiche di una scheda SD nascono da diversi fattori: dimensionivelocità di lettura/scrittura, capacità di memoria.

Le schede SD si suddividono prima di tutto per dimensioni fisiche. Le schede SD standard misurano 32 x 24 x 2,1 mm mentre le miniSD (20 x 21 x 1,4 mm.) e le microSD (15 x 11 x 1 mm.) sono usate solitamente come supporto di memoria per i cellulari o i  tablet e lettori mp3. MiniSD e microSD sono dotate, solitamente, di adattatori.

La capienza delle Sd

Uno degli elementi principali delle schede SD è certamente la capienza. Come detto, sovente è l’unico valore a cui si fa riferimento. Sbagliando però. La capienza di una scheda SD si fraziona in “raggruppamenti”. Su una scheda, infatti, troverai fondamentalmente tre sigle: SD, SDHC e SDXC. La sigla “SD” si riferisce a schede con una memoria che va da 128 MB a 2 GB; “SDHC” sta per “Secure Digital High Capacity” e designa, appunto, schede SD ad alta capacità, la cui capienza va dai 2 ai 32 GB. Le “SDXC” hanno capacità che va dai 32 GB in su.

Velocità minima di scrittura delle schede SD

Un altro criterio di giudizio nella rappresentazione di una scheda SD è la sua velocità di lettura/scrittura.
 Questo parametro indica la “proprietà” della scheda SD. Tendenzialmente, più questo elemento sarà alto, più cara sarà la scheda SD.

Quale scheda SD acquistare?

Adesso che hai avuto una delucidazione di massima delle varie sigle presenti su una scheda SD, hai di certo più elementi a disposizione per una valutazione. Non sempre, però, la scheda SD più opportuna per le tue esigenze è quella con le caratteristiche più elevate. A parte i costi è importante che tu selezioni la tua memory card in base all’utilizzo che ne farai. Se, per esempio, fai unicamente foto e non sei solito girare video, delle schede UHS Speed Class o Video Speed Class sono assolutamente fuori luogo. Allo stesso tempo, se non fai fotografia sportiva, delle schede SD superiori alla Class 10 potrebbero rivelarsi del tutto sprecate. Naturalmente molto dipende anche dal tipo di fotocamera che possiedi. Una fotocamera di fascia alta, infatti, produce agevolmente file da oltre 30 MB.

Sd: come evitare che possano danneggiarsi?

 Anzitutto, mai estrarre la scheda SD con la fotocamera ancora accesa. Sospendere bruscamente l’alimentazione elettrica della scheda, magari con dati ancora in scrittura o in lettura, può mettere a repentaglio la vita della tua memory card.

Per lo stesso motivo, è sempre consigliabile estrarre la scheda SD dal computer seguendo il metodo consigliato dal sistema operativo.

Ma esistono altri accorgimenti che possono prolungare la vita della tua scheda SD, tutti analogamente importanti.

  • Evita di eliminare file singoli direttamente dalla fotocamera.
  • Evita di formattare la scheda direttamente dal pc.
  • Evita di scaricare la batteria totalmente mentre stai adoperando la fotocamera. Lo spegnimento brusco della fotocamera può provocare uno sbalzo di tensione molto dannoso per la tua scheda SD. Quindi, quando il segnale della fotocamera segnala lo scaricamento della batteria, cambiala immediatamente.
  • Evita di colmare completamente la scheda SD.
  • Se utilizzi lettori di schede SD, acquista solo quelli di buona qualità.
  • Cambia spesso le tue schede SD.

Quando acquisti una scheda SD per la tua fotocamera, le esigenze possono essere diverse. Se sei un fotoamatore, per esempio, avrai necessità diverse rispetto a quelle espresse da un professionista. Ma la scelta scaturirà anche dal tipo di foto che scatti.

Prova allora a selezionare le migliori combinazioni di qualità/prezzo, controllando i dati tecnici e incrociandoli con le recensioni di chi ha comperato realmente il prodotto.

Prendi come  punto di riferimento il “taglio medio” da 32 GB. Per ogni modello, infatti, sussistono quasi sempre i tagli più grandi (64 GB o 128 GB) o più piccoli ma le caratteristiche rimangono invariate. A cambiare però è il prezzo.

Dunque: per evitare inconvenienti, è importante comprendere le differenze tra i modelli di schede SD, che non sono per nulla uguali anche a parità di dimensione.

I marchi

Tra le case produttrici più solide sul mercato, troviamo la SanDisk , la Lexar  e Kingston. I prezzi sono molto diversificati  ed è possibile passare al vaglio delle offerte, tenute in vigore per brevi periodi di tempo.

Back to top
menu
actioncameraeaccessori.it