Scheda di memoria: guida all’acquisto, modelli migliori, istruzioni per l’uso

Una scheda di memoria MicroSD al giorno d’oggi possiamo tranquillamente dire che è il tipo più popolare di schede, per il semplice motivo che si tratta di quella che utilizziamo oggi nella grande maggior parte dei dispositivi che utilizziamo come per esempio gli smartphone, tablet, fotocamere digitali, e chi più ne ha più ne metta. Ma la verità è che molte persone hanno seri dubbi al momento di acquistano una.

Nel corso di questo articolo andremo a vedere in cosa consiste una scheda di memoria, andando ad analizzare le sue caratteristiche,  a cosa serve e una breve guida in modo da poter scegliere quella più adatta ai propri bisogni.

Quali sono i formati di una scheda di memoria: cosa sapere

Una delle caratteristiche più importanti che permette ai vari modelli di schede di distinguersi sono sicuramente  le loro misurazioni. In questo modo possiamo tranquillamente classificarli come:

  • Schede SD

Le schede di memoria SD sono alte 32 mm x 24 mm di larghezza e 2,1 mm di spessore con un peso di circa 2 grammi.

  • Schede mini SD

Le dimensioni delle schede mini SD invece arrivano a toccare i 21,5 mm di altezza x 20 mm di larghezza e 1,4 mm di spessore, di conseguenza il peso si riduce a 0,8 grammi.

  • Schede micro SD

Le schede micro SD sono invece le più piccole e si presentando con delle dimensioni di 15 mm di altezza, 11 mm di larghezza e 1 mm di spessore e pesano solo 0,3 grammi.

Velocità supportata: differenze in base ai modelli

Sebbene all’inizio le schede microSD fossero comunque un prodotto capace di garantire una capacità di 16 MB, nel corso degli anni e con il continuo progresso della tecnologia sono stati lanciati sul mercato nuovi formati in grado di offrire delle capacità molto maggiori e più adattati a oggi.

Questi diversi formati, oltre ad offrire delle dimensioni di archiviazione molto elevate, presentano anche velocità diversecome possiamo vedere nelle prossime righe:

  1. SD: offre capacità comprese tra 1 MB e 4 GB e velocità massime di 25 MB/s.
  2. SDHC (Secure Digital High Capacity): capacità fino a 32 GB e velocità fino a 104 MB/s.
  3. SDXC (Secure Digital eXtended Capacity): l’ultima, offre una capacità fino a 2 TB e una velocità superiore a 300 MB/s.

Come stabilire la capacità in base all’uso che si fa della scheda di memoria

Oltre al modello, al suo formato e alle varie velocità che abbiamo appena visto, uno degli aspetti che bisogna assolutamente tenere in considerazione quando si acquista una scheda di memoria è senza ombra di dubbio quello che riguarda la dimensione di archiviazione che ci offre. Molte persone possono tranquillamente scegliere di comprare una scheda di capacità superiore per una leggera differenza di denaro senza prima soffermarsi a verificare se il dispositivo in cui si andrà ad usare la scheda sia realmente in grado di supportare determinate dimensioni.

Per questo motivo come prima cosa bisogna assolutamente rivedere il manuale o le specifiche del dispositivo in quesitone in modo tale da essere sicuri della dimensione massima della scheda di memoria che può supportare. Così facendo avremo ben chiaro in mente la capacità massima che deve avere la carta che stiamo valutando di comprare.

Se nel nostro caso tendiamo ad accumulare molte foto e abbiamo intenzione di acquistare una scheda di questo tipo in modo da avere tutte le foto salvate, dobbiamo tenere bene in mente che il numero di fotografie che possono essere archiviate dipendono solo ed esclusivamente dalla loro qualità.

Cosa valutare quando si compra una scheda di memoria !

In poche parole nel corso di questo paragrafo andremo a vedere quello che dobbiamo assolutamente tenere in considerazione nel momento in cui si sceglie una scheda per il nostro dispositivo.

  • Tipo e dimensione della scheda

A tal proposito è sufficiente osservare lo slot o lo spazio riservato sul dispositivo per ospitare la scheda per riuscire a scoprire il tipo e le dimensioni della scheda di memoria. Nonostante questo, possiamo sempre rivedere le specifiche del dispositivo per garantire il tipo di scheda di cui abbiamo realmente bisogno.

  • Capacità massima di archiviazione

A tal proposito, dobbiamo osservare da vicino le specifiche del nostro dispositivo in modo da conoscere il limite di dimensioni supportato. E non dobbiamo mai e poi mai cadere nella trappola di comprare una scheda con ampio spazio di archiviazione ma che non è affatto compatibile con il dispositivo su cui lo andremo ad inserire.

È fondamentale per tanto conoscere il numero di immagini, documenti o video che abbiamo intenzione d salvare e la loro dimensione media per riuscire a calcolare la dimensione più incline alle nostre necessità e al nostro budget.

  • Velocità di lettura e scrittura

È piuttosto inutile soffermarsi a dire che superiore è la velocità di lettura e scrittura di una scheda microSD e di conseguenza migliore sarà poi l’esperienza dell’utente, per il semplice fatto che ci permetterà di visualizzare le informazioni in essa memorizzate e salvare dei nuovi file il più rapidamente possibile.

Attenzione ad funzionalità aggiuntive: cosa sapere

Alcune schede di memoria acquistabili al giorno d’oggi sul mercato includono al loro interno la connessione WiFi, la quale ci permette di trasferire varie foto, video o anche documenti dalla scheda al computer senza dover per forza di cose rimuovere la scheda dal dispositivo e collegarla nuovamente al computer tramite un cavo. Se si tratta di qualcosa che ci potrà essere utile nella nostra vita quotidiana, è anche interessante soffermarsi su questi tipi di capacità.
Back to top
menu
actioncameraeaccessori.it