Quanto dura una scheda di memoria?

Si sa, non tutto è eterno, anche per alcuni oggetti, il tempo di vita è limitato, a maggior ragione se l’oggetto in questione ha di per sé una natura estremamente delicata. Parlando delle schede di memoria, nello specifico, sarà importante tenere sempre in considerazione alcuni aspetti essenziali che ne varranno del buono stato della suddetta.

A volte la cura e la manutenzione degli oggetti passa spesso in secondo piano. E proprio questo è uno dei motivi di durata ridotta. Quando parliamo di schede di memoria, la cura dovrebbe essere massima, in quanto esse custodiscono i nostri dati e anche con un minimo malfunzionamento, potremmo perdere tutto in un batter d’occhio.

Nel seguente articolo, parleremo brevemente della durata complessiva di una scheda di memoria SD. Quindi non perdiamo ulteriore tempo e scopriamo insieme informazioni utili che potrebbero rivelarsi essenziali per i salvataggi futuri!

La scheda di memoria SD. Quanto dura con esattezza?

La longevità di una scheda di memoria dipenderà da diversi fattori. In primis, bisogna però tener presente che alla base della sua durata, si contano un tot di cicli di scrittura che, superati, renderanno la scheda vecchia e usurata.

Oltre a ciò, sarà determinante il modo in cui ci premuriamo non solo nell’utilizzarla ma anche nel conservarla.

La scheda di memoria SD, come già accennato, ha una natura molto fragile. A maggior ragione, avendo un corpo in plastica, anche un’esposizione a temperature eccessive, o il contatto con l’acqua ecc potrebbe comprometterne lo stato. Quindi è di fondamentale importanza assicurarsi che la scheda venga sempre riposta nel modo più idoneo.

Genericamente, i cicli di scrittura massimi sono all’incirca 100000. Chiaramente essi andranno condizionati da quanto si utilizza quella determinata scheda, su quale supporto, se viene estratta e inserita numerose volte e via discorrendo.

Consigli pratici per allungare la vita di una scheda di memoria.

Se già alla base, quindi, una scheda ha un limite di durata, è sempre bene rispettare alcuni accorgimenti per impedire un’usura più rapida. Se ad esempio non utilizziamo per un tot di tempo una scheda, è consigliabile riporla all’interno di una custodia, in modo che soprattutto i connettori siano al riparo da graffi e urti.

Volendo fare un esempio pratico, se utilizzate una scheda di memoria SD su una macchina fotografica, preferite sempre di lavorare sui dati scritti da un pc e non direttamente dalla fotocamera, questo metterà al sicuro dal scheda da possibili conflitti di lettura.

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
actioncameraeaccessori.it